Lettera a un medico speciale di gratitudine e riconoscenza

Scrivere lettere per un medico di riconoscenza e stima può risultare complicato perché bisogna trovare le parole giuste, quelle che riescano a esprimere perfettamente la vostra gratitudine. Abbiamo per questo realizzato degli esempi che potreste seguire per poter scrivere una lettera per dire grazie a un medico che si è rivelato essere importante per le vostre vite.

Lettera a un medico che va in pensione: cosa scrivere in un’occasione importante

Il suo percorso come medico si conclude al meglio: con le congratulazioni da parte di tutti coloro che hanno avuto l’onore di incontrare un professionista preparato come lei e una persona dal cuore grande.

Ha lavorato sempre con passione, riuscendo a infondere speranza e a ricordare che la vita è un dono prezioso di cui tutti noi dobbiamo imparare sempre più a prendercene cura. È stato un faro, una roccia sicura e un maestro dal quale si può sempre imparare qualcosa.

È d’ispirazione per tantissima gente, più di quanto lei creda: sicuramente penserà che sia un’esagerazione, ma non è così, queste parole brillano di autenticità. L’umiltà è certamente una delle sue infinite qualità.

Ha lasciato nel cuore di tutti un ricordo speciale e sicuramente tanti sentiranno la sua mancanza. Ma, attraverso le sue parole e i suoi gesti, sicuramente c’è chi riuscirà a diventare un medico di tutto rispetto proprio come lo è stato lei.

Dopo tutto questo duro lavoro, dopo le difficoltà che tutti i medici sono chiamati ad affrontare, può rilassarsi e capire che l’affetto nei suoi confronti è infinito. Nessuno si dimenticherà mai di lei.

LEGGI ANCHE  Lettera a figlio e figlia per prima comunione

La passione per la medicina continuerà a vivere in lei e sicuramente avrà modo d’ispirare sempre più ragazzi coi suoi consigli e con quelle testimonianze di una vita professionale vissuta intensamente. Ora può dedicarsi totalmente alla sua vita privata e a quella famiglia che ha sempre potuto contare su un animo sensibile e forte come il suo. Buon pensionamento.

Lettera a un medico speciale per esprimere gratitudine e riconoscenza

Grazie, dottore. Col suo aiuto, ci è stata donata nuova speranza. Non tutti i medici sono professionali e preparati come lei: ci riteniamo, perciò, davvero fortunati ad averla incontrata sulla nostra strada. E forse qualcuno, dall’alto, ha reso possibile questo incontro. Sì, perché i medici come lei sono angeli col camice, che fanno del bene su questa terra curando e salvando davvero le vite.

Si può arrivare a un certo punto della propria vita in cui si abbandonano le speranze, ma le persone speciali come lei riescono a offrire una nuova felicità. Oltre a essere un professionista, ha anche un cuore enorme: la sua sensibilità e tutte le attenzioni rivolte a noi, ci hanno permesso di credere nuovamente in un sereno futuro.

Dirle “grazie” può risultare riduttivo, ma dentro a quella parola c’è tutta la nostra stima e la nostra riconoscenza per la persona magnifica quale è.

Non è facile fare un lavoro come il suo perché non ci sono solo belle notizie: qualcosa può non andare secondo i piani e non è piacevole dover comunicare alle famiglie quello che non avrebbero mai pensato di ascoltare. Lei, però, riesce sempre a non sciupare il buonumore, trasmettendo una forte sensazione di serenità.

Resterà per sempre nei nostri cuori e ogni volta che faremo un passo tutt’insieme, non dimenticherò che, se è possibile farlo, è solo grazie al suo aiuto.

LEGGI ANCHE  Lettera a nipote per prima comunione da nonni e zii

Lettera di ringraziamento a un chirurgo

La mia vita è cambiata grazie a lei! Quell’intervento ha risolto molti dei miei problemi e oggi posso dire senza esitazione che sono una persona nuova. Devo ammettere che non è stato assolutamente facile fare questo passo ma, dopo aver considerato tutti i rischi, ho capito che i pro erano di gran lunga superiori. E tutto è andato per il verso giusto.

Non è facile trovare medici capaci come lei che, oltre a essere degli esperti nel loro campo, riescono anche a trasmettere serenità, senza dover omettere quei rischi che, qualche volta, posso pure emergere. Lei però è riuscito a rendere perfetta l’operazione chirurgica, offrendomi una nuova vita.

Ho avuto molta paura: fino all’ultimo ho pensato che forse non era la scelta migliore ma, grazie alla sua presenza e ai suoi consigli, ho deciso che questa sarebbe stata la strada giusta da seguire. E non tornerei indietro per nessuna ragione al mondo!

Vorrei ringraziarla dal profondo del cuore e le auguro che la sua carriera le possa dare sempre più soddisfazioni perché merita di essere conosciuto da quanta più gente possibile: riuscirà sicuramente a portare nelle loro vita una gioia purissima.

Grazie e ancora grazie. Non la dimenticherò mai e, ogni volta che mi sentirò giù, ricorderò la forza che ho avuto nell’affrontare quell’intervento perché, dopo a ogni sofferenza superata con coraggio, c’è sempre una felicità sfavillante.